LA MOLTEPLICITA’ DEGLI AMBITI TEMATICI
Nelle fotografie dei Gori si assiste ad una progressiva specializzazione della fotografia del territorio intesa come capillare documentazione di una costante e ragionata modifica del territorio stesso da parte dell’uomo.
Il linguaggio visivo e le gerarchie di valore estetico nell’archivio Gori non privilegiano tanto il momento creativo della fotografia, ma l’intero spazio della comunità rappresentata per “raccontare” la vita, la cronaca di una realtà sociale della quale il fotografo sentiva di fare parte.
Poco attenti alle problematiche teorico-estetiche quanto insofferenti verso l’eccessivo tecnicismo che l’attività del fotografo andava conoscendo, i fratelli Gori, ed in particolare Giuseppe Gori che ne diresse l’attività fino alla chiusura, trasmisero alla loro produzione fotografica caratteristiche che evidentemente ne riflettevano la concezione, le modalità espressive e le finalità creative, influenzando di conseguenza la qualità dei soggetti, la struttura compositiva poco ricercata, l’attenzione a riprodurre l’azione, il momento nel quale l’immagine si faceva documento.
La rilevanza storico-documentaria dell’archivio è testimoniata dalle campagne fotografiche finanziate dalla grande committenza pubblica e da quelle commissionate dai vari enti e dai consorzi per la bonifica maremmana, quali l’Ente Maremma ed il Consorzio Bonifica Osa Albegna. Per conto delle amministrazioni comunali e dell’Azienda di Promozione Turistica furono inoltre realizzate molte campagne fotografiche di tipo paesaggistico, ed altre che attestano il rapido sviluppo della provincia di Grosseto.
Ma fra gli oltre 4mila servizi fotografici sono presenti anche fotografie che documentano eventi mondani, legati alla storia ed alla vita culturale della città, eventi sportivi, scioperi e manifestazioni, personalità politiche in visita alla città, cerimonie legate alla vita religiosa, alla ricostruzione pest-bellica ed all’espansione del capoluogo maremmano nel corso degli anni Cinquanta e Sessanta, l’urbanizzazione degli spazi rurali, la vita di fabbriche, opifici, manifatture, miniere, aziende agricole.
Ad essi si aggiungono i servizi di carattere privato che documentano matrimoni, cresime, feste paesane e patronali, la vita sociale e familiare di intere comunità locali. Un patrimonio assai variegato di difficile valutazione, dal momento che quasi tutti i servizi “minori” sono ancora tutti su negativi, ma di cui è indubbia la ricchezza e l’importanza come fonte storica.
Nelle fotografie dei Gori si trova, per così dire, un po’ di tutto: dalla vita dell’azienda agraria, alla festa patronale, dalla bitumazione delle strade alle processioni religiose, dai matrimoni ai comizi degli esponenti politici nazionali in visita a Grosseto, dalle grandi opere infrastrutturali e urbanistiche al mercato della frutta.
L’archivio Gori quindi, grazie alla conservazione dei materiali ed alla conoscenza delle tecniche storico-conservative ed alle modalità operative della fotoriproduzione di studio e in esterna, si presta come fondo di straordinaria utilità non solo per delineare il profilo storico dello Studio e della sua produzione fotografica, ma anche per l’utilizzo del suo materiale come fonte storica. Non solo quindi un archivio che permette di riflettere sulla storia della fotografia, ma anche su una storia con la fotografia.
L’Archivio Gori permette, come già le istituzioni locali hanno compreso, la ricostruzione di una storia di Grosseto e della Maremma della seconda metà del Novecento attraverso le immagini, rispondendo così a quel «diffuso bisogno di recupero delle radici nel proprio territorio»; una storia tanto più significativa in quanto prodotta da grossetani, quali erano i Gori, per grossetani, quali erano tutti i loro committenti.

Testi tratti da:
"Professione Fotografi. L’archivio dei Fratelli Gori" di Matteo Baragli,
a cura di ISGREC Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea.

Grafica: Margherita Cardoso - Traduzioni: Vittoria Vivarelli Colonna e Cecilia Grilli - Realizzazione: Stefano Guerrini lgsg.it: Siti Internet Grosseto

ARCHIVIOFOTOGORI